SET FERRATA: nuove disposizioni

CENTRO STUDI MATERIALI E TECNICHE – CLUB ALPINO ITALIANO –

15 settembre 2017

OGGETTO: COMUNICAZIONI IN RELAZIONE ALLA NUOVA NORMA SUI SET DA FERRATA EN 958: 2017

– “ATTREZZATURE PER ALPINISMO – SISTEMI DI ASSORBIMENTO DI ENERGIA UTILIZZATI NELLE ASCENSIONI PER VIA FERRATA – REQUISITI DI SICUREZZA E METODI DI PROVA”.

La nuova norma dei set ferrata, l’EN 958:2017, è entrata in vigore a maggio 2017. La nuova normativa impone che il kit per via ferrata sia idoneo a dissipare cadute sia per utenti di peso leggero >40 kg (esclusa l’attrezzatura), sia per utenti pesanti <120 kg (inclusa l’attrezzatura).

Il nuovo standard ha inoltre introdotto importanti cambiamenti:
• resistenza globale dell’intero set a 12 kN; • resistenza a trazione minima dei rami in fettuccia a 15 kN;
• resistenza a trazione minima dei rami elasticizzati a 12 kN, dopo test di resistenza a fatica di 50000 cicli;
• resistenza a trazione minima di 12 kN per il ramo corto di arresto (utilizzato per autoassicurarsi e riposarsi);
• test di caduta dinamico con il set ferrata bagnato;
• allungamento massimo del sistema di 220 cm. Si tratta come si può notare di un rilevante e importante aggiornamento a tutela della sicurezza dell’utilizzatore. In pratica si apre la possibilità di utilizzo a persone leggere come bambini o adulti leggeri e/o a persone pesanti, tenendo sempre a mente che chi pesa meno di 40 kg o più di 120 kg dovrà procedere con il suo set ma assicurato tassativamente dall’alto. Questa indicazione è prevista dalla norma che obbliga a scriverlo nelle istruzioni d’uso.
I set da ferrata certificati con normative antecedenti EN958:2011+ RfU 11.099 e/o EN958:2006 possono essere ancora utilizzati dai loro possessori a patto che:
1) Gli utilizzatori ricadono nell’intervallo di peso indicato sul set e sul libretto di istruzioni. Ricordiamo che la vecchia norma e la norma EN958:2011+ RfU 11.099 concede l’utilizzo da parte di persone con peso compreso tra 50 kg e 100 o 120 Kg (peso incluso l’attrezzatura), mentre la norma EN958:2006 contemplava un peso dell’utilizzatore basato su 80kg.
2) Siano controllati periodicamente, secondo i controlli previsti dal libretto d’istruzioni, e quindi in buone condizioni d’uso.
3) Non abbiano superato la durata di vita prevista dal produttore e indicata nel libretto di istruzioni. La durata di vita massima varia secondo i modelli e i produttori tra 3, 5 o 10 anni, tenendo conto che utilizzi personali intesi o utilizzi di noleggio e/o collettivi come corsi, fanno decrescere la loro durata di vita anche a un anno o sei mesi. Bisogna perciò verificare con attenzione quanto riportato nel libretto delle istruzioni.
I set da ferrata con normativa antecedente EN958:2011+ RfU 11.099 e/o EN958:2006 possono essere ancora venduti nei negozi, fino a che: 1) il certificato CE del produttore non andrà in scadenza e quindi non potranno più essere prodotti set con la normativa vecchia. 2) non oltre aprile 2023, data in cui il Regolamento DPI 2016/425 abrogherà la Direttiva 89/686/CEE e i set andranno certificati secondo l’ultima edizione della norma.
Per maggiori dettagli su quanto prescritto dalla nuova EN 958: 2017, invitiamo a leggere la norma (acquistabile sul sito dell’UNI) o l’articolo: “EN 958: 2017 – una rivoluzione “a norma” sui set da ferrata” che trovate alla sezione “NEWS” del sito del CSMT: www.caimateriali.org.
Staff CSMT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *